loader

Michelangelo Lentini, Violino

Michelangelo Lentini, Violino

villa_bertelli
  • 08/02/2015
  • Villa Bertelli
    Via Giuseppe Mazzini 200|55042 Forte dei Marmi

Fondazione Villa Bertelli e Francigena International Arts Festival presentano la seconda serie di concerti della Domenica mattina, alle ore 12 a Villa Bertelli con ingresso libero, assieme allo storico pianoforte donato dal maestro Ugo Ferraio.

Il Violino Virtuoso.
Michelangelo Lentini (violino)
Michela Spizzichino (pianoforte)

– Charles Camille Saint-Saëns. Introduzione.
– Charles Camille Saint-Saëns. Rondò Capriccioso.
– Henryk Wieniawski. Legende.
– Niccolò Paganini. Le Streghe.
– Pablo de Sarasate. Carmen Fantasy.

MICHELANGELO LENTINI

è nato a Bari, nel 1982, in una famiglia di musicisti, vincitore di numerosi Concorsi, svolge con successo un’intensa attività concertistica, anche in campo internazionale, sia da solista che in prestigiose formazioni cameristiche.
In qualità di solista ha suonato con l’EurOrchestra da Camera di Bari, con l’Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari, con l’Orchestra Sinfonica di Grosseto, con l’Orchestra di Stato della Turchia, con la Hradek Cralove Simphony, con la Moravian Simphony Orchestra, con l’Orchestra “Uto Ughi per i Giovani”,con l’Orchestra Sinfonica di Lecco, con la Orchestra Sinfonica di Toluca, con l’Orchestra Sinfonica di Murcia e la Pueblo Simphony Orchestra; collaborando con Direttori quali Claudio Scimone, Francesco Lentini, Bruno Aprea, Emin Guven Yaslikam, Jesus Medina, Jacob Chi, Berislav Skenderovich, Marco Angius, Roberto Gianola, Augusto Loppi, Sebastiano Panebianco e Josè Miguel Rodilla, eseguendo i più importanti concerti del repertorio violinistico in Tunisia (Festival di Cartagine), negli Emirati Arabi Uniti (Dubai e Abu Dhabi), in Malesia, (Kuala Lumpur – dove ha tenuto anche una master-class per gli studenti di Violino dell’Università Internazionale di Musica), in Francia (Mouluse e Parigi), in Svizzera (Basilea), in Spagna (Teatro Liceu di Bercellona, Auditorium di Murcia), a Praga (Dvorak Hall del Rudolfinum e Smetana Hall), in Turchia (Adana) in Messico (Toluca) e in Italia: Roma (Basilica di Santa Sabina), Milano (Teatro San Babila), Grosseto (Teatro degli Industri), Lecco (Teatro Sociale) e Bari (Auditorium Villa Romanizzi, Auditorium Sheraton Nicolaus, Auditorium Guardia di Finanza).
La sua esecuzione de “Le Quattro Stagioni” con l’Orchestra Sinfonica di Pueblo, diretta da Jacob Chi, ha vinto il Premio della Critica Americana quale “Miglior Concerto del 2011”. Dopo lo straordinario successo ottenuto da questo riconoscimento, l’Università di Pueblo ha invitato Michelangelo Lentini a tornare annualmente come Solista Ospite e a tenere delle masterclasses per gli studenti di violino. Dal 2006 è invitato regolarmente a suonare nel prestigioso organico de “I Solisti Veneti”, diretti da Claudio Scimone, con loro si è esibito, anche in qualità di Solista, in concerti e tournèes tenutisi nei più importanti Teatri di tutto il mondo.
Nel 1998 Uto Ughi lo ha scelto come Primo Violino della sua Orchestra Giovanile, invitandolo successivamente a suonare nell’organico de “I Filarmonici di Roma”. Con questa formazione ha suonato a New York (Carnegie Hall), in Spagna (Teatro Liceu di Barcellona e Teatro di Vigo), in Birmania (Tempio di Bagan), in Thailandia (Bangkok) e nei più prestigiosi Teatri italiani. Nel dicembre 2007 ha preso parte, anche in qualità di solista, sempre nell’organico de “I Filarmonici di Roma”, ad una tournèe di sei concerti, nelle più importanti città della Russia (Tjumen, Chesliabikin, Ekaterinburg, Magnitogorsk, Ufa) che si è conclusa con un concerto nella sala Tchaicovsky della Filarmonica di Mosca.
Nel 2011 ha collaborato in qualità di Prima Parte con “I Solisti di Pavia”, diretti da Enrico Dindo, con i quali ha suonato nel Teatro alla Scala di Milano, nel Teatro del Museo Hermitage di San Pietroburgo e nella Basilica di San Pietro in Ciel d’Oro di Pavia, dove ha preso parte alla registrazione dell’Integrale dei Concerti per Violoncello di Christian Bach per la DECCA.
Nell’estate 2012 è stato Primo Violino di Spalla della Mediterranea Chamber Orchestra, con la quale ha partecipato al Festival PALERMOCLASSICA, collaborando con direttori quali John Neshling, Gunther Neuhold, Janosh Axe, Barry Douglas, e Solisti quali Valentina Lisitsa, Ivo Pogorelich, Andrea Bacchetti, Regina Chernichko, Barry Douglas, Martina Filjak, Paul Badura-Skoda e George Demus.
Diplomatosi in Violino nel Conservatorio di Bari, con menzione d’onore, si è diplomato anche in Viola, col massimo dei voti e la lode, e in Strumenti a Percussione, sempre nel Conservatorio “Piccinni” di Bari. Dopo aver seguito i corsi di perfezionamento tenuti da Uto Ughi (Accademia Chigiana di Siena), da Massimo Quarta (Conservatorio della Svizzera Italiana) e da Beatrice Antonioni, ha conseguito il Diploma di Alto Perfezionamento in Violino presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, sotto la guida di Felix Ayo. Docente di Violino nel Conservatorio “L. Canepa” di Sassari, tiene regolarmente corsi di perfezionamento: nell’estate 2014 ha tenuto la MasterClass di Violino presso l’Accademia Internazione Pianistica di Imola “Incontri col Maestro” e il Corso di Perfezionamento di Violino a Castelluccio (Porretta Terme).
Michelangelo Lentini suona il meraviglioso violino “Guadagnini-Strehler” del 1795, gentilmente concesso dalla Signora Andrea Jonasson-Strehler.